Progetti e collaborazioni

Pediatra 2020


Il progetto, realizzato con il contributo della Fondazione CRT, parte dalla convinzione che Il pediatra del nuovo millennio debba essere il personaggio centrale di una nuova cultura della salute e della cura.
I cambiamenti nella domanda di salute, nelle convinzioni, nelle abitudini e nelle modalità di accesso all’informazione delle famiglie del nuovo millennio richiedono ai nuovi pediatri competenze approfondite nella comunicazione informativa, educativa, motivazionale con genitori, con i bambini e con gli adolescenti, e competenze relazionali che permettano loro di affiancarli e di facilitare scelte responsabili nei percorsi di crescita e di cura.


Il progetto Pediatra 2020  mette a disposizione dei futuri pediatri iscritti alla Scuola di Specializzazione in Pediatria dell’Università di Torino un percorso formativo triennale  progettato in  collaborazione  fra la Scuola di Specializzazione in Pediatria, l’Istituto CHANGE   a cui è affidato il coordinamento didattico del progetto, e  l’Associazione Piccoli Passi.

I primi destinatari del progetto sono gli specializzandi della Scuola di Specializzazione in Pediatria dell’Università di Torino, iscritti al terzo, quarto e quinto anno nel 2018.
La loro formazione proseguirà nel 2020 e nel 2021, con un percorso triennale di circa 100 ore che porterà al conseguimento del certificato di Competenze di comunicazione e counselling  in pediatria.


Il percorso formativo si basa sul metodo sistemico-narrativo sviluppato dall’Istituto CHANGE per la formazione alla comunicazione dei professionisti della cura:
Il metodo mette al centro del percorso formativo

  • lo sviluppo della conoscenza di sé, delle proprie premesse, della proprie risorse e delle proprie specificità nella comunicazione con i bambini e con i genitori nei diversi momenti dell’intervento di cura;
  • l’affinamento di una logica “sistemica”, che permetta ai futuri pediatri di essere consapevoli della complessità della rete di persone e sistemi coinvolti nella salute e nella cura, e di tenere conto degli effetti pragmatici di tutte le comunicazioni che i genitori raccolgono in una realtà a densità informativa sempre più elevata;
  • l’approfondimento degli aspetti sociologici, antropologici, filosofici, etici, relazionali dell’intervento di cura;
  • lo sviluppo di competenze di comunicazione e di uso della narrazione nella conduzione di colloqui nei diversi momenti dell’intervento di cura con i genitori e con i bambini;
  • lo sviluppo di competenze nell’uso di piattaforme informatiche utilizzabili nei percorsi di cronicità, nelle patologie complesse e in tutte le situazioni in cui è necessario un coordinamento più veloce e più efficace delle informazioni e degli interventi.

Il Progetto

Il Programma degli incontri 2019

Programma marzo-dicembre 2020


Articolo di Silvana Quadrino sulla Rivista dell’Ordine dei medici di Torino


Intervista a Silvana Quadrino su CorriereTV


N.B.
Il video qui sopra è di proprietà e trasmesso da corriereTV.
Eventuali pubblicità che potrebbero essere trasmesse prima, durante o dopo l'intervista, non dipendono o sono legate in alcun modo dall'Istituto CHANGE di Torino.


Il progetto Pediatra 2.0 2.0 è realizzato con il contributo della Fondazione CRT


Tags: Progetti


Contatti

Istituto CHANGE
Via Valperga Caluso 32 - 10125 Torino
011 6680706
Contattaci


Cooperativa Sociale ONLUS 
iscritta con il numero A110960 
P. IVA e C.F. 08104570018



Iscriviti alla Newsletter dell'Istituto CHANGE di Torino per rimanere sempre aggiornato sulle nostre attività.

Iscriviti alla newsletter


Se hai domande o richieste, scrivici e verrai ricontattato

Contattaci


Politica sulla Privacy


Informativa Privacy Fornitori


We use cookies

Utilizziamo i cookie sul nostro sito Web. Alcuni di essi sono essenziali per il funzionamento del sito, mentre altri ci aiutano a migliorare questo sito e l'esperienza dell'utente (cookie di tracciamento). Puoi decidere tu stesso se consentire o meno i cookie. Ti preghiamo di notare che se li rifiuti, potresti non essere in grado di utilizzare tutte le funzionalità del sito.